Sognare una biblioteca: aspirazioni e ambizioni

Sognare biblioteca

Sognare una biblioteca rappresenta il bisogno di ampliare le nostre conoscenze ed è sempre di buon auspicio.  E’ un invito a continuare per la strada intrapresa anche se questa comporta sacrifici e sforzi.

Denota un periodo gratificante negli studi/carriera del quale si vedranno presto i frutti.

La libreria rappresenta un obiettivo ed un’ aspirazione forse troppo elevata che vi fa dimenticare le piccole necessità e commissioni quotidiane allontanandovi dalla realtà.

Conversare con una bibliotecaria predice confusione nei propri affari. Il libraio rappresenta invece una persona fidata che saprà a breve consigliarci al meglio.

Interpretazioni

  • Vuota: vi arricchirete presto grazie ai vostri sforzi
  • Sognare biblioteca piena: dovete incrementare le vostre conoscenze per poter affrontare un esame il mercato e le prove della vita
  • Vendere una libreria : guai negli affari
  • Comprare una librewria : perdita di lavoro

Numeri collegati della Cabala:

Bibilioteca: 11, Libreria: 12, Biblitecaria: 27; Comprare: 42

Marisa dei Sogni

Marisa

Professione: astrologa veggente sensitiva e cartomante. Napoletana DOC, dal 2010 curo questo blog dove per pubblicizzare le mie competenze ho deciso di condividere con voi le mie conoscenze sul mondo dei sogni e sul loro significato.

Grazie della visita e... sogni d' oro!

Marisa dei Sogni

2 commenti su “Sognare una biblioteca: aspirazioni e ambizioni”

  1. Ciao. Io ho sognato di trovarmi a roma con mio padre ,mia sorella e mia zia.verso pomeriggio tardo siamo entrati in un bookshop che accanto aveva una fumettria.in questa fumetteria c’erano moltissimi manga,un gatto e due ragazzi che nella realtà lavorano nella fumetteria che c’è nel mio paese. Erano molto cordiali come sempre e poi mi sono svegliata…mi chiedo che significhi

  2. Ho sognato uno zio morto di recente che mi chiedeva un libro di cui non mi ha detto il titolo.
    Tutto qst tra le scale di un condominio e Nell andare via sono scivolata e mi sono ritrovata seduta sulle scale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su